Piattaforme

BlackBull Markets ti offre MetaTrader 4, famoso in tutto il mondo. Scaricalo sulla piattaforma che preferisci. Scopri di più.
SERVER VIRTUALI PRIVATI
Trading con VPSServer NYC
BeeksFX

La nostra società

Con sede ad Auckland, in Nuova Zelanda, portiamo un'esperienza di trading istituzionale nel mercato al dettaglio.

Glossario commerciale

Glossario commerciale

A

Apprezzamento - Si dice che una valuta "apprezzi" quando si rafforza nel prezzo in risposta alla domanda del mercato.

Arbitraggio - L'acquisto o la vendita di uno strumento e la contemporanea assunzione di una posizione uguale e contraria in un mercato correlato, al fine di sfruttare piccoli differenziali di prezzo tra i mercati.

Intorno – Il gergo del dealer utilizzato nelle quotazioni quando il premio/sconto forward è vicino alla parità. Ad esempio, "due-due intorno" si tradurrebbe in 2 punti su entrambi i lati del punto attuale.

Ask Rate – Il tasso al quale uno strumento finanziario viene offerto in vendita (come in bid/ask spread).

Asset Allocation – Pratica di investimento che divide i fondi tra diversi mercati per ottenere la diversificazione ai fini della gestione del rischio e/o rendimenti attesi coerenti con gli obiettivi di un investitore.

B

Back Office – I dipartimenti ei processi relativi al regolamento delle transazioni finanziarie.

Bilancia commerciale: il valore delle esportazioni di un paese meno le sue importazioni.

Valuta di base – In termini generali, la valuta di base è la valuta in cui un investitore o un emittente mantiene il proprio libro dei conti. Nei mercati valutari, il dollaro USA è normalmente considerato la valuta "base" per le quotazioni, il che significa che le quotazioni sono espresse come unità di $ 1 USD per l'altra valuta quotata nella coppia. Le principali eccezioni a questa regola sono la sterlina britannica, l'euro e il dollaro australiano.

Bear Market – Un mercato caratterizzato da prezzi in calo.

Bid/Ask Spread – La differenza tra il prezzo bid e offer e la misura più utilizzata della liquidità del mercato.

Bid Rate – Il tasso al quale un trader è disposto ad acquistare una valuta.

Big Figure – Espressione del dealer che si riferisce alle prime cifre di un tasso di cambio. Queste cifre cambiano raramente durante le normali fluttuazioni del mercato e quindi vengono omesse nelle quotazioni dei rivenditori, soprattutto in periodi di elevata attività di mercato. Ad esempio, un tasso USD/Yen potrebbe essere 107,30/107,35, ma verrebbe citato verbalmente senza le prime tre cifre, ad esempio "30/35".

Libro: in un ambiente di trading professionale, un "libro" è il riepilogo delle posizioni totali di un trader o di un desk.

Accordo di Bretton Woods del 1944 - Un accordo che stabiliva tassi di cambio fissi per le principali valute, prevedeva l'intervento della banca centrale sui mercati valutari e fissava il prezzo dell'oro a 35 dollari l'oncia. L'accordo è durato fino al 1971, quando il presidente Nixon ha ribaltato l'accordo di Bretton Woods e ha stabilito un tasso di cambio variabile per le principali valute.

Broker – Un individuo o un'azienda che funge da intermediario, mettendo insieme acquirenti e venditori dietro compenso o commissione. Al contrario, un "dealer" impegna capitale e prende un lato di una posizione, sperando di guadagnare uno spread (profitto) chiudendo la posizione in un successivo scambio con un'altra parte.

Bull Market – Un mercato caratterizzato dall'aumento dei prezzi

Bundesbank: la banca centrale tedesca.

C

Cable – Il gergo del trader si riferisce al tasso di cambio Sterlina/Dollaro USA. Così chiamata perché la tariffa era originariamente trasmessa tramite un cavo transatlantico a partire dalla metà del 1800.

Grafico a candela – Un grafico che indica l'intervallo di trading per il giorno, nonché il prezzo di apertura e chiusura. Se il prezzo di apertura è maggiore del prezzo di chiusura, il rettangolo tra il prezzo di apertura e quello di chiusura viene ombreggiato. Se il prezzo di chiusura è superiore al prezzo di apertura, quell'area del grafico non è ombreggiata.

Banca centrale – Un'organizzazione governativa o semi-governativa che gestisce la politica monetaria di un paese. Ad esempio, la banca centrale statunitense è la Federal Reserve e la banca centrale tedesca è la Bundesbank.

Chartist – Un individuo che utilizza grafici e grafici e interpreta i dati storici per trovare tendenze e prevedere i movimenti futuri. Indicato anche come commerciante tecnico.

Choice Market – un mercato senza spread. Tutti gli scambi, gli acquisti e le vendite si verificano a quell'unico prezzo

Compensazione - Il processo di regolamento di un'operazione.

Collateral – Qualcosa dato per garantire un prestito o come garanzia di prestazioni.

Commissione: una commissione di transazione addebitata da un broker.

Conferma – Un documento scambiato dalle controparti di una transazione che indica i termini di tale transazione.

Contagio – La tendenza di una crisi economica a diffondersi da un mercato all'altro. Nel 1997, l'instabilità politica in Indonesia ha causato un'elevata volatilità nella loro valuta nazionale, la rupia. Da lì, il contagio si è diffuso ad altre valute emergenti asiatiche, e poi all'America Latina, e ora è indicato come il "contagio asiatico".

Contratto – L'unità standard di negoziazione.

Controparte – Uno dei partecipanti a una transazione finanziaria.

Rischio Paese – Rischio associato a una transazione transfrontaliera, incluse ma non limitate a condizioni legali e politiche.

Tasso incrociato: il tasso di cambio tra due valute considerate non standard nel paese in cui viene quotata la coppia di valute. Ad esempio, negli Stati Uniti, una quotazione GBP/JPY sarebbe considerata un tasso incrociato, mentre nel Regno Unito o in Giappone sarebbe una delle principali coppie di valute negoziate.

Valuta – Qualsiasi forma di denaro emessa da un governo o da una banca centrale e utilizzata come moneta a corso legale e base per il commercio.

Rischio valutario – La probabilità di una variazione sfavorevole dei tassi di cambio.

D

Day Trading – Si riferisce a posizioni che vengono aperte e chiuse lo stesso giorno di negoziazione.

Dealer – Un individuo che agisce come principale o controparte di una transazione. I principali prendono un lato di una posizione, sperando di guadagnare uno spread (profitto) chiudendo la posizione in uno scambio successivo con un'altra parte. Al contrario, un broker è un individuo o un'azienda che funge da intermediario, mettendo insieme acquirenti e venditori dietro compenso o commissione.

Deficit: bilancia commerciale o pagamenti negativa.

Consegna – Un'operazione FX in cui entrambe le parti effettuano e ricevono la consegna effettiva delle valute scambiate.

Deprezzamento – Un calo del valore di una valuta dovuto alle forze di mercato.

Derivato – Un contratto che cambia di valore in relazione ai movimenti di prezzo di un titolo correlato o sottostante, future o altri strumenti fisici. Un'opzione è lo strumento derivato più comune.

Svalutazione – La deliberata correzione al ribasso del prezzo di una valuta, normalmente tramite un annuncio ufficiale

E

Indicatore economico: una statistica emessa dal governo che indica l'attuale crescita e stabilità economica. Gli indicatori comuni includono i tassi di occupazione, il prodotto interno lordo (PIL), l'inflazione, le vendite al dettaglio, ecc.

Ordine di fine giornata (EOD) – Un ordine di acquisto o vendita a un prezzo specifico. Questo ordine rimane aperto fino alla fine della giornata di negoziazione, che in genere è alle 17:00 ET.

EURO - La moneta dell'Unione Monetaria Europea (UEM). Un sostituto per l'unità monetaria europea (ECU).

Banca Centrale Europea (BCE) – La Banca Centrale per la nuova Unione Monetaria Europea.

Unione Monetaria Europea (UEM) – L'obiettivo principale dell'UEM è quello di istituire una moneta unica europea chiamata Euro, che sostituirà ufficialmente le valute nazionali dei paesi membri dell'UE nel 2002. Il 1 gennaio 1999 è iniziata la fase di transizione per l'introduzione dell'Euro iniziò. L'euro ora esiste come valuta bancaria e le transazioni finanziarie cartacee e le valute estere vengono effettuate in euro. Questo periodo di transizione durerà tre anni, momento in cui le banconote e le monete in euro entreranno in circolazione. Dal 1 luglio 2002 solo gli euro avranno corso legale per i partecipanti all'UEM, le valute nazionali dei paesi membri cesseranno di esistere. Gli attuali membri dell'UEM sono Germania, Francia, Belgio, Lussemburgo, Austria, Finlandia, Irlanda, Paesi Bassi, Spagna e Portogallo.

F

Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) - L'agenzia di regolamentazione responsabile dell'amministrazione dell'assicurazione sui depositi bancari negli Stati Uniti.

Federal Reserve (Fed) – La Banca Centrale degli Stati Uniti.

Piatto/quadrato – Il gergo del dealer usato per descrivere una posizione che è stata completamente ribaltata, ad es. hai acquistato $ 500.000 e poi venduto $ 500.000, creando così una posizione neutra (piatta).

Foreign Exchange – (Forex, FX) – l'acquisto simultaneo di una valuta e la vendita di un'altra.

Forward – Il tasso di cambio pre-specificato per un contratto di cambio che si regola a una data futura concordata, in base al differenziale del tasso di interesse tra le due valute coinvolte.

Punti forward: i pip aggiunti o sottratti dal tasso di cambio corrente per calcolare un prezzo forward.

Analisi fondamentale – Analisi di informazioni economiche e politiche con l'obiettivo di determinare i movimenti futuri in un mercato finanziario.

Contratto futures – Obbligo di scambiare un bene o uno strumento a un prezzo prestabilito in una data futura. La differenza principale tra un future e un forward è che i future sono generalmente negoziati su una borsa valori (Exchange-Traded Contacts – ETC), rispetto ai forward, che sono considerati contratti OTC (Over The Counter). Un OTC è qualsiasi contratto NON negoziato su una borsa valori.

G

Good 'Til Canceled Order (GTC) – Un ordine di acquisto o vendita a un prezzo specifico. Questo ordine rimane aperto fino all'evasione o fino all'annullamento da parte del cliente.

H

Hedge – Una posizione o una combinazione di posizioni che riduce il rischio della tua posizione principale.

I

Inflazione - Una condizione economica per cui i prezzi dei beni di consumo aumentano, erodendo il potere d'acquisto.

Margine iniziale – Il deposito iniziale di garanzie necessarie per entrare in una posizione a garanzia della performance futura.

Tassi interbancari - I tassi di cambio a cui le grandi banche internazionali quotano altre grandi banche internazionali.

L

Indicatori principali: statistiche considerate per prevedere l'attività economica futura.

LIBOR – Il tasso di offerta interbancario di Londra. Le banche usano il LIBOR quando prendono in prestito da un'altra banca.

Ordine con limite: un ordine con restrizioni sul prezzo massimo da pagare o sul prezzo minimo da ricevere. Ad esempio, se il prezzo corrente di USD/YEN è 102,00/05, un ordine limite per l'acquisto di USD sarebbe a un prezzo inferiore a 102. (cioè 101,50)

Liquidazione – La chiusura di una posizione esistente attraverso l'esecuzione di un'operazione di compensazione.

Liquidità: la capacità di un mercato di accettare transazioni di grandi dimensioni con un impatto minimo o nullo sulla stabilità dei prezzi.

Posizione lunga – Una posizione che si apprezza in caso di aumento dei prezzi di mercato.

M

Margine – L'equità richiesta che un investitore deve depositare per garantire una posizione.

Margin call – L'equità richiesta che un investitore deve depositare per garantire una posizione.

Marked-to-Market – Processo di rivalutazione di tutte le posizioni aperte con i prezzi di mercato correnti. Questi nuovi valori determinano quindi i requisiti di margine.

Market Maker – Un dealer che quota regolarmente sia i prezzi bid che ask ed è pronto a creare un mercato bilaterale per qualsiasi strumento finanziario.

Rischio di mercato – Esposizione alle variazioni dei prezzi di mercato.

Maturity – Processo di rivalutazione di tutte le posizioni aperte con i prezzi correnti di mercato. Questi nuovi valori determinano quindi i requisiti di margine.

O

Offerta: il tasso al quale un rivenditore è disposto a vendere una valuta.

Transazione di compensazione – Un'operazione che serve ad annullare o compensare parte o tutto il rischio di mercato di una posizione aperta.

One Cancels the Other Order (OCO) - Una designazione per due ordini in base alla quale una parte dei due ordini viene eseguita, l'altra viene automaticamente annullata.

Ordine aperto: un ordine che verrà eseguito quando un mercato si sposta al prezzo designato. Normalmente associato a "Buono fino a ordini annullati".

Posizione aperta – Un affare non ancora annullato o regolato con un pagamento fisico.

Overnight – Un'operazione che rimane aperta fino al giorno lavorativo successivo.

Over the Counter (OTC) – Utilizzato per descrivere qualsiasi transazione che non viene condotta su uno scambio.

P

Pips: cifre aggiunte o sottratte dalla quarta cifra decimale, ovvero 0,0001. Chiamato anche Punti.

Rischio politico: esposizione a cambiamenti nella politica governativa che avranno un effetto negativo sulla posizione di un investitore.

Posizione: le disponibilità totali compensate di una determinata valuta.

Premium – Nei mercati valutari, descrive l'importo di cui il prezzo a termine o future supera il prezzo spot.

Trasparenza dei prezzi: descrive le quotazioni a cui ogni partecipante al mercato ha uguale accesso.

Q

Quotazione – Un prezzo indicativo di mercato, normalmente utilizzato solo a scopo informativo.

R

Tasso: il prezzo di una valuta in termini di un'altra, generalmente utilizzato per scopi di negoziazione.

Resistenza: termine utilizzato nell'analisi tecnica che indica un livello di prezzo specifico al quale l'analisi conclude che le persone venderanno.

Rivalutazione – Un aumento del tasso di cambio di una valuta a seguito dell'intervento della banca centrale. Contrario di svalutazione.

Rischio: esposizione a cambiamenti incerti, il più delle volte utilizzato con una connotazione negativa di cambiamento avverso.

Gestione del rischio – L'impiego di analisi finanziarie e tecniche di trading per ridurre e/o controllare l'esposizione a vari tipi di rischio.

Roll-Over – Processo in base al quale il regolamento di un'operazione viene spostato in avanti a un'altra data di valuta. Il costo di questo processo si basa sul differenziale di tasso di interesse delle due valute.

S

Liquidazione – Il processo mediante il quale un'operazione viene inserita nei libri e nei registri delle controparti di una transazione. Il regolamento delle negoziazioni valutarie può o meno implicare lo scambio fisico effettivo di una valuta con un'altra.

Posizione corta – Una posizione di investimento che beneficia di un calo del prezzo di mercato.

Prezzo spot: il prezzo di mercato corrente. Il regolamento delle operazioni a pronti avviene solitamente entro due giorni lavorativi.

Spread – La differenza tra i prezzi bid e offer.

Sterling - Slang per sterlina britannica

Ordine Stop Loss – Tipo di ordine in base al quale una posizione aperta viene liquidata automaticamente a un prezzo specifico. Spesso utilizzato per ridurre al minimo l'esposizione alle perdite se il mercato si muove contro la posizione di un investitore. Ad esempio, se un investitore è long sull'USD a 156,27, potrebbe voler inserire un ordine di stop loss a 155,49, che limiterebbe le perdite in caso di deprezzamento del dollaro, possibilmente al di sotto di 155,49.

Livelli di supporto – Una tecnica utilizzata nell'analisi tecnica che indica un prezzo massimo e minimo specifico al quale un determinato tasso di cambio si correggerà automaticamente. Contrario di resistenza.

Swap – Uno swap di valuta è la vendita e l'acquisto simultanei dello stesso importo di una determinata valuta a un tasso di cambio a termine.

T

Analisi tecnica: uno sforzo per prevedere i prezzi analizzando i dati di mercato, ad esempio tendenze e medie dei prezzi storici, volumi, open interest, ecc.

Tomorrow Next (Tom/Next) – Acquisto e vendita simultanei di una valuta con consegna il giorno successivo.

Costo di transazione: il costo di acquisto o vendita di uno strumento finanziario.

Data della transazione: la data in cui si verifica un'operazione.

Fatturato: il valore monetario totale di tutte le transazioni eseguite in un determinato periodo di tempo; volume.

Prezzo a due vie – Quando sia un tasso di offerta che un tasso di offerta sono quotati per una transazione FX.

U

Uptick – Una nuova quotazione di prezzo a un prezzo superiore alla quotazione precedente.

Uptick Rule - Negli Stati Uniti, un regolamento in base al quale un titolo non può essere venduto allo scoperto a meno che l'ultimo scambio prima della vendita allo scoperto non fosse a un prezzo inferiore al prezzo al quale viene eseguita la vendita allo scoperto.

US Prime Rate – Il tasso di interesse al quale le banche statunitensi prestano ai loro principali clienti aziendali

V

Data di valuta: la data in cui le controparti di una transazione finanziaria accettano di adempiere ai rispettivi obblighi, ovvero lo scambio di pagamenti. Per le transazioni in valuta a pronti, la data di valuta è normalmente due giorni lavorativi in avanti. Conosciuta anche come data di scadenza.

Margine di variazione: i fondi che un broker deve richiedere al cliente per il deposito del margine richiesto. il termine si riferisce solitamente a fondi aggiuntivi che devono essere depositati a seguito di movimenti di prezzo sfavorevoli.

Volatilità (Vol) – Una misura statistica dei movimenti di prezzo di un mercato nel tempo.

W

Whipsaw - Slang per una condizione di mercato altamente volatile in cui un brusco movimento dei prezzi è rapidamente seguito da una brusca inversione.

Y

Yard - Slang per un miliardo.